+39 0296709499 info@fondazionemarialattuadaonlus.it Italia

La storia

Perché Fondazione Maria Lattuada e Associazione Casa Pronta Accoglienza

La Associazione Casa di Pronta Accoglienza (ACPA) operante a Saronno dal 1986 nasce come associazione di volontariato, ha istituito gradualmente servizi residenziali a favore di donne sole con figli o in attesa di diventare madri, che, in una particolare fase della loro vita, necessitavano di un supporto educativo e psicologico, finalizzato a sviluppare e potenziare le loro competenze genitoriali, al fine di garantire al minore una condizione di tutela e benessere.

Nel 2016 l’ACPA ha generato un nuovo ente la Fondazione Maria Lattuada Onlus, che porta il nome di colei che è stata fondatrice e legale rappresentante fino a qualche anno prima della sua scomparsa avvenuta nell’agosto 2014. 

La Fondazione nasce per la necessità di adeguarsi alle normative vigenti sul tema del volontariato, oggi la FMLO conta 18 dipendenti e il contributo dei volontari non risulta essere preminente rispetto al numero dei dipendenti, come accadeva in passato, pertanto l’ACPA oggi ha trasferito tutto il suo patrimonio per il funzionamento, gestionale e amministrativo alla FMLO, mantenendo per se la preziosa gestione e  promozione dei Volontari, risorsa indispensabile per il buon funzionamento dei due Enti. 

Il compito della FMLO oltre alla salvaguardia del minore e della sua mamma ha ampliato a livello statutario la propria missione con particolare riguardo ai servizi rivolti alla figura paterna e alla famiglia nella sua interezza. 

Oggi la FMLO si configura come un luogo dalle caratteristiche famigliari all’interno del quale la dimensione della “Casa” acquista un alto valore terapeutico, un rifugio accogliente e sicuro dove poter costruire un nuovo progetto di vita che garantisca la tutela del bambino e il diritto alla genitorialità. Le mamme hanno la possibilità di raccontarsi e rielaborare la propria storia, di acquisire maggiori consapevolezze circa le proprie difficoltà, di identificare strategie per affrontarle e di valutare prospettive di vita nuove; al contempo vengono aiutate a riflettere sul tema della responsabilità e ad apprendere modalità di accudimento nuove e più rispondenti ai complessi bisogni dei bambini. Lo strumento fondamentale attraverso cui si tenta di sostenere le mamme nel difficile compito della genitorialità è la cura con la quale tutti gli operatori accolgono, accompagnano, sostengono e orientano gli ospiti: mamme e figli, papà e tutte le risorse parentali. 

La FMLO risponde a un mandato istituzionale accogliendo le situazioni segnalate dal Servizio Sociale e nel rispetto delle disposizione del Tribunale per i Minorenni.